R:.L:. PORTA DEL SOLE n. 12 ORIENTE DI FIRENZE

TESTATINA VOLTA STELLATA

R:.L:. PORTA DEL SOLE n. 12
ORIENTE DI FIRENZE

 

Sebbene la pietra in sé come materia non necessiti di qualche spiegazione simbolica (il suo aspetto tradizionale è diffusamente conosciuto) qualche punto in particolare richiede un’attenta traduzione.

Innanzi tutto il formato, un quadrato, già simbolo della materia rafforza il concetto di pietra … dunque una pietra il cui formato è il simbolo di se stessa.

Il colore … grigio azzurro che tradizionalmente riporta, secondo la teologia lapidea, alla resurrezione per la valenza di grigio e al cosmico per i toni d’azzurro,

Ben si addicono dunque il taglio rustico sugli spigoli, a rammentare la pietra grezza, e il cerchio che rappresenta  il sigillo, come pietra celeste al cui interno la pietra si rinnova e su raffina, passando dal pesante all’effimero,

Una mandorla divina lavorata alla bizantina è risolta come un guscio carico di energia dal quale scaturiscono raggi luminosi, dardi fulminei che, come vipere, rivelano la doppia valenza medicina-veleno.

Solo la porta dorata lascia intravedere la via da seguire, la soglia interiore da valicare. Le bugne non occultano le forme rovesce in cui prismi e piramidi raccontano ancora di pietre lavorate … pietre che dal povero ed antico sonno si rinnovano nella nuova luce, inglobano e riflettono i dardi solari rendendo la soglia…

…una porta di sole.

Contatti: portadelsole@granloggiafemminile.it